Luna Nuova in Acquario. Ognuno adesso è oro.

La Luna ricomincia il suo ciclo mensile oggi saldandosi a Saturno e disegnando una quadratura con Urano, principio di rivoluzione ma al contempo signore dell’Acquario, archetipo che ospita il Novilunio medesimo.

E la durezza di questa doppia trazione fra i due vecchi del Cielo, padre e figlio come vuole il mito, enfatizzata dal nuovo corso della Luna, prende forma in una delle fasi più complesse che l’essere umano ricordi da quando esiste sul pianeta come forma di coscienza.

Tinge il mondo della loro atavica guerra cosmogonica.

E così mentre Urano in Toro elettrifica la pesante terra e pretende che la densità sia vissuta con un altro passo e vengano sgretolate tradizioni, corazze, certezze e centri di potere consolidati da millenni, che venga sovvertito e riscritto completamente il rapporto collettivo con il nostro stare in questa dimensione, Saturno nel territorio siderale e polare del Cielo, quello dell’Acquario, dall’alto, detta le norme del risveglio collettivo. 

Norme all’insegna del paradosso e della crudeltà. Norme che dividono, sollecitano odio e guerra, norme che lasciano lievitare dal fondo del cuore ogni possibile ombra, come desidera l’archetipo delle vere liberazioni. Perchè è il tocco gelido dell’assurdo a torchiarci.

E’ l’ingiustizia e il dolore ad aprirci gli occhi.

Le carezze non hanno mai destato nessuno, almeno non in questo mondo di densità.

Sono le perdite a farci sentire che esistiamo e come vorremmo esistere.

La luce è visibile dal buio.

Il Cielo e la Terra dunque stanno solo cospirando assieme alle nostre Anime per condurci oltre quello che siamo e si, l’impressione che si ha e che  non ci sia riparo, che non ci sia angolo di mondo in cui nascondersi per aver tregua.

Non c’è.

Non è il momento della tregua o della fuga.

E’ piuttosto il momento degli accadimenti improvvisi e travolgenti che portano a chiedersi a quali condizioni si desidera vivere su questa Terra.

E’ il momento delle decisioni.

Perchè è oggi che si scrive quel che sarà il mondo nei prossimi millenni e questo Novilunio avrà un peso specifico considerevole.

Azionerà quelle perdite che, se accettate, consegneranno a molti un potere sconfinato: quello di non aver più nulla da perdere.

Non c’è uomo più forte di chi si sia ridotto all’essenziale.

Molti di noi comprenderanno d’essere diventati più forti negli ultimi due anni che in tutta la serie delle proprie incarnazioni.

Molti sono allo snodo chiave della propria discesa attuale nel mondo della materia. Questo è il momento in cui attraverso la propria parabola personale può essere scritto un piccolo infinitesimo verso della grande opera di ascesa del Pianeta.

Ognuno prezioso come oro. Ognuno assolutamente necessario.

Ogni singolo risveglio è luce che si somma alla Luce.

Ognuno può giocare il suo ruolo insostituibile perchè la vita umana sia diversa. Perchè questo non sia più un luogo in cui si impara attraverso il dolore e la separazione.

Ed esattamente come nel mito ellenico coloro che cedono alla prepotenza del potere di Urano, finiscono introiettati dalle trame di un padre dispotico che disprezza e giudica schiavi senza importanza, così insignificanti da essere ricacciati nel ventre della madre, la Terra Gea, immeritevoli di vedere la luce.

La simbologia del mito rappresenta alla perfezione l’oscurità dell’addormentamento di quanti si piegano. L’illusione di una narrazione dettata dall’alto che li avvolge e mette sotto lucchetto financo la capacità di pensare. Il sonno della coscienza, è dipinto dallo sprofondare nelle viscere della Terra, entro quella cavità nera che è viva anche nell’immaginario Platonico. La Caverna Cosmica, luogo di schiavitù e illusione in cui si osservano in catene ombre effimere danzare su una parete, nella cecità e inconsapevolezza della loro fonte.  Eppure quanti restano in ceppi, soggetti al terrore di Urano, giocano un ruolo chiave esattamente come nel mito, seppur inconsapevole. La loro schiavitù ha il compito di spezzare il cuore a quanti hanno la tempra di resistere. I fratelli sacrificati dalla mano dura del padre padrone diventano la benzina della reazione. La rabbia per la loro condizione e/o pensiero, così come  la compassione per quanto vivono,  giocano la medesima carta nell’economia del processo.

Attivano chi ha il compito di dire basta.

Come Crono viene insignito dalla madre del compito di rettificare un’ingiustizia, di agire per ogni fratello dimenticato, così molti di noi avranno il ruolo di afferrare idealmente una falce e spezzare le catene.

Si comincerà da questo Novilunio.

In molti angoli del Pianeta tanti piccoli grandi Crono stanno impugnando la falce.

Stanno comprendendo che fermi si finisce sotto lucchetto.

Che in silenzio stanno quanti acconsentono.

Non ci sarà modo di fermare il fiume del risveglio.

E’ già azionato.

Non sarà facile e non sarà breve, avremo davanti un anno e più di rivolgimenti e destrutturazioni e a seguire un’eredità assai complessa da gestire. Non si esce da una schiavitù millenaria in due settimane, ma dalla Luna Nuova che si affaccia in Cielo oggi il processo è irreversibile.

La clessidra capovolta.

Ponete adesso la vostra firma sulla grande opera di ascesa del Pianeta.

Siate oro che si somma all’oro.

Aiutate l’Umanità ad uscire dalla tenebra della Caverna Cosmica.

Non servono grandi azioni.

Solo la vostra salda decisione interiore e la vostra vita così com’è.

Il grande Roberto Assagioli sosteneva che il più grande laboratorio alchemico di cui un uomo disponga è la sua vita di ogni giorno unita alla sua volontà.

Disponiamo di tutto.

Buon risveglio.

Con Amore e Servizio

Francesca Spades

Se desideri un consulto puoi scrivere a : francescaspades@gmail.com

Se desideri prendere parte ai miei corsi on line FB di Astrologia Karmica, Mito e Cabalà puoi scrivere a: francescaspades@gmail.com

Se trovi utili i miei scritti puoi contribuire con una donazione su paypal

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...