Con le parole del Karma (weekly) 18/09- 25/09 2020

Aries:

Parola karmica: Vigore. Quello che sfugge da troppo. Quello che dovrebbe tornare nelle vostre giornate. Nell’etimologia latina il verbo Vigere, radice antica della parola italiana vigore, annoverava fra i vari significati la capacità di avere pienezza di vita. Da quanto non provate l’ebbrezza della pienezza del vivere? Quella sensazione di poter piantare le radici da qualche parte e prosperare? Un altro significato di Vigere è avere forza. Quella che da qualche parte andrà trovata per accendervi da capo il cuore e fare quello che va fatto ormai da troppo tempo.

Taurus:

Parola Karmica: Felicità. Dovreste scriverla su fogli gialli e seminarli per casa. Sul cruscotto dell’auto, sul frigo, sul comodino, nello specchio in bagno. E ricordare che nessuno viene a regalarvela perchè siete buoni, belli o pazienti, la felicità è solo il corollario di una scelta continua, assai laboriosa, fra il prendere le cose come si è sempre fatto oppure indossando nuove lenti. Quelle per esempio, a colori smaglianti, in cui siete potenti almeno quanto i figli del Cosmo in cui vivete. Si decide ogni giorno con quali occhi guardare il mondo.

Gemini:

Parola karmica: Rottura. E’ come se foste avvolti da centri concentrici dal respiro sempre più stretto attorno alla vostra persona. Recinti, fossi, muraglie. Perchè vi siete scavati negli ultimi tempi o anni un mucchio di situazioni che adesso vi pendono addosso piene di doveri ed aspettative come fossero offendicoli. Non se ne esce senza usare la mannaia. Senza accettare di passare per folli agli occhi di qualcuno. Soprattutto di voi stessi. Dunque se vi state comportando da pazzi scriteriati complimenti.  Nei prossimi giorni vi capiterà di pensarlo di voi stessi. D’essere folli. Ma cadrà solo qualche cortina inutile.

Cancer:

Parola Karmica: Movimento. Andare avanti implica saper mettere un punto. Saper mettere un punto implica una scelta specifica perchè si tratta di concepire distacco e trasformazione. In poche parole un piccolo lutto. Ecco perchè muoverci ci mette spesso addosso le più disparate e difficili reazioni emotive che l’Universo conosca. Panico e resistenza in testa. Eppure di movimento vive la vita. E la vita è la luce. E la luce è tutto quello che tutti desiderano. Andate avanti senza guardarvi indietro.

Leo: 

Parola karmica: Magia. Quella che manca. Quella che chiedete con tanto intenso ardore adesso. Perchè sentite che difetta nella prosaica vita di ogni giorno e questo comprime e deprime la maestà del vostro grande Cuore romantico. Eppure la magia è solo rendersi conto all’improvviso di quanta strada si è fatta pensando di essere rimasti fermi. Non siete fermi. State solo covando le premesse per innamorarvi ancora della vita. Lasciate che gli incantesimi accadano con tempi e modalità che non vi appartengono.

Virgo:

Parola Karmica: Indolenza. Nel senso strettamente letterale del termine si intende. Perchè siete troppo coinvolti in quello che vi sta attorno e avete bisogno che le cose percorrano la via che mentalmente avete pianificato e deciso ancora una volta. Le deviazioni generano disappunto e dolore perchè la qualità che andrebbe integrata in questo momento è proprio la capacità di astrarsi e chiamarsi fuori dall’identificazione con quello che vivete. La parola indolenza deriva infatti dal latino indolens, ovvero privo di dolore. Provate a tirarvi indietro. Provate a ritirare il vostro sistema nervoso dalle contaminanti propaggini di quello che avete attorno. Quello che si allontana è visibile nel suo intero.

Libra:

Parola Karmica: Competizione. Quella che in questa fase potrebbe affacciarsi nelle vostre giornate per chiamarvi a vivere una polarità che spesso rifuggite. Quella del confronto. L’etimologia della parola competizione mette in evidenza infatti la necessità di mettersi alla prova assieme ad altri per il raggiungimento di un obiettivo o di un merito desiderato da tutti. Cum petere. Domandare, chiedere assieme. Assieme a chi anela la stessa meta. Il che porta inevitabilmente alla necessità di esporsi e giocare a carte scoperte con quello che sapete fare. Non potete evitarlo adesso e forse scoprirete che siete più forti e splendenti di quel che pensate. 

Scorpio:

Parola karmica: Dominio. Dei vostri pensieri soprattutto. Diventa Re della propria vita chi è in grado di controllare la qualità e la direzione dei pensieri, cosciente del fatto che ciascuno possiede la capacità di plasmare il mondo là fuori. Se ve lo ripetete ma quello che trovate nella vostra vita non corrisponde ancora a certe aspettative significa che ancora non siete persuasi completamente che il pensiero crea. Crea anche mentre siete indecisi e tratteggia situazioni a metà. Per l’altra metà c’è bisogno del vostro dominio ( su voi stessi)

Sagittarius:

Parola Karmica: Abbondanza. Un concetto che sfugge spesso nella sua complessità. Perchè siamo  registrati su un filo temporale che scorre in avanti come una retta e non ci rendiamo conto che mentre siamo intenti a fissare il nostro filo da qualche parte su altri piani stanno già lavorando mille circostanze di cui non abbiamo contezza e quella che oggi sembra scarsità è solo magari uno stand by per permettere le dovute convergenze e portare contatti, possibilità, denaro. A volte basta sedersi e aspettare che l’Universo faccia il suo.

Capricornus:

Parola Karmica: Crudeltà. Quella che usate spesso su voi stessi senza nemmeno averne coscienza. Nei prossimi giorni potrebbe capitarvi di essere più affilati del solito con certi giudizi autoinflitti. Non ci rende più santi o più ammirabili il fatto di assestarci da soli penose critiche come fossero coltellate. Al contrario ci rende più deboli e depressi. Tutto quello che dite a voi stessi infatti arma la lingua di qualche fratello la fuori che dovrà prendersi la briga di venirvi a specchiare cosa pensate di voi stessi nel vostro silenzio. Poi la colpa non è la loro, va da sè…

Acquarius:

Parola Karmica: Avidità. L’etimologia latina della parola la ricollega al verbo Aveo: desidero ardentemente e nei prossimi giorni qualcuno potrebbe trovarsi nello struggente desiderio di qualcosa che non c’è ancora o non c’è più. Tanto da diventarne avido. Assettato. Tanto da sentirsi in bilico e mancante di un pezzo importante.Realizzazione? Amore? Ognuno avrà la sua brama da gestire di un oggetto che non c’è. Eppure se fuori è uguale a dentro il mondo potrebbe solo confermarvi come un disco rotto quello che interiormente sentite. La mancanza. Di quello che non c’è. Indovinate come se ne esce.

Pisces:

Parola Karmica: Vittoria. Il verbo latino da cui deriva la parola, Vinco, contempla l’idea del superamento. Si vince quando si oltrepassa qualcosa o qualcuno. Le vittorie più complete sono quelle in cui il superamento è quello che realizziamo con noi stessi. Vinciamo quando la tacca superata è quella che delimitava il perimetro del mondo che ci apparteneva prima, e quando ci rendiamo conto che adesso siamo più estesi, più interi. Forse ci saranno circostanze in cui vi sentirete cosi nei prossimi giorni. Più estesi. Più spaziosi di quanto non siate stati negli ultimi tempi.

sempre vostra e sempre a servizio

(imm. Pinterest)

Francesca Spades

Per consulenze : francescaspades@gmail.com

Se desideri partecipare ai corsi Facebook di Astrologia Karmica Mito e Cabalà Zodiaco del Risveglio I e II livello nella home trovi le info. Oppure scrivi a: francescaspades@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...