Il MitOroscopo: Gennaio 2020 (segno per segno)

Il 2020 rappresenta uno spartiacque per la collettività. Gennaio sarà l’inizio di un nuovo ciclo di dodici mesi, ma sarà anche l’inizio di un nuovo decennio per il secolo e non da ultimo segnerà lo start di un nuovo ciclo Saturno/Plutone iniziando dalla Grande Congiunzione che interesserà i due Vecchi del Cielo il giorno 12. Nelle teorie di Gurdjeff, maestro alchemico della Quarta Via, tutto il creato soggiace all’influenza di tre forze che si mescolano. Una forza attiva o maschile, una forza passiva o femminile e una forza neutralizzante, in grado di far prevalere una delle due precedenti evitando situazioni di stallo energetico. Così il mondo si regge tutto sulla regola del Tre. E il Tre rappresenta il Divino in azione. Il Divino che potremmo definire “creante”. E tutto obbedisce per derivazione ai multipli del tre, che riproducono in una infinita derivazione il numero sacro in ogni forma esistente. Una congiunzione che vedrà protagonisti il pianeta della nostra riduzione all’essenziale ( Saturno) e quello delle nostre grandi trasformazioni ( Plutone) nel giorno 12 (multiplo di tre), ci avverte del fatto che quello che di nuovo verrà alla luce sarà in connessione profonda con la logica Divina dell’evoluzione. Gennaio dunque sarà tempo di nuovi start. Di un vuoto che potremmo affrontare in qualità di spazio guadagnato nella nostra esistenza per una nuova versione di noi stessi. Sarà il momento della solitudine magari, o della paura di affrontare nuove sfide, ma sarà anche il momento della consapevolezza profonda di dover modificare delle situazioni ormai stantie o al capolinea per poter andare avanti. Marte entrerà nell’archetipo del Sagittario il giorno 4 e questo segnerà il termine di una lunga fase di rievocazione e riesumazione del passato che ci ha tenuti impegnati per larga parte del 2019, complice il Nodo Lunare Sud in Capricorno, terra dei nostri attaccamenti più antichi e cristallizzati, e non da ultima la retrogradazione di Mercurio in Scorpione che ci ha portati a fare i conti con le parti più nascoste della nostra ombra, con le paure, i timori, la mancanza di fiducia annodata nel punto più remoto di noi stessi e del nostro passato. Adesso basta. Si guarda avanti, i tempi per le revisioni sono trascorsi. Quello che abbiamo compreso e visionato di noi stessi e della nostra storia sarà sufficiente per i passi che verranno. Adesso il Cielo ci chiama all’azione e anche a una certa dose di pragmatismo. La Luna Piena del mese il giorno 10 Gennaio in Cancro con un’Eclissi Lunare parziale, accende in ognuno una nuova forma di ricettività, ci permetterà di contattare dei bisogni nuovi che magari fino a quel momento non sono stati ben chiari neanche per noi stessi. Tutto ci sembrerà trasformato, anche il modo in cui desideriamo essere accolti e sostenuti da chi ci sta accanto. Le Eclissi sono sempre punti di svolta, momenti di cesura energetica che ci mettono davanti alla necessità di vedere le cose sotto un altro profilo. Così anche la nostra emotività parteciperà a questo processo di elisione/liberazione che Gennaio porta con sè. Quello che non è più in linea con le richieste della nostra Anima o Sè Superiore (Luna Piena in Cancro) dovrà essere messo alla porta (congiunzione di Saturno e Plutone). Il tempo delle scuse è arrivato a consunzione. E come si declinerà per i 12 archetipi Astrologici questa grande tornata di pulizia esistenziale? Il mito ci aiuta da secoli!

ARIETE Zeus Vs Crono – Considerando che le sfide e gli inizi sono il piatto forte evolutivo dell’archetipo di Marte, Gennaio sarà un momento di grande stimolo per gli Ariete. Il Maestro del vostro segno in Sagittario finalmente vi mette addosso quell’ottimismo che diventerà la base delle vostre eliminazioni e chiusure. Vi darà la carica di spazzare via quello che vi zavorra e di farlo con una luce diversa nel Cuore. Quella di Zeus Re degli Dei . Che combatte la sua lunga guerra contro il padre Crono/Saturno per consentire una nuova genesi del mondo con la consapevolezza profonda del proprio successo. Zeus non ha il tempo di chiedersi se quello che farà avrà esito positivo oppure no. Agisce con la forza di chi non può fare altrimenti, perchè così non può più funzionare, è il figlio che deve mandare in pensione il padre prima che combini guai seri, è l’avvicendamento delle generazioni e dei periodi storici che deve accadere. Ed incarna un pò quello che tocca agli Ariete in questa fase. Ribellarsi al potere di vecchie gerarchie che forse hanno fatto un pò il tempo nella loro esistenza, consci del fatto che il successo è a portata di mano, consapevoli che indietro non c’è modo di tornare. Resistete all’inquietudine della Luna Piena per una manciata di giorni a metà del mese e già dal 17 con il passaggio di Mercurio in Acquario raccoglierete i frutti delle vostre santissime disobbedienze.

TOROAfrodite e Tifone- Le chiusure e i prologhi non piacciono molto all’archetipo di Venere in cui si specchia la fioritura del Creato. Soprattutto quando il Maestro del segno, Venere appunto, si inabissa nelle profondità Nettuniane dei Pesci come farà il 14 Gennaio chiedendoci una certa fluidità. Una pagina del Mito ci consegna Venere in fuga dal mostro Tifone venuto a distruggere l’Olimpo e tutti i suoi abitanti. Mentre tutte le altre divinità si sono presto trasformate in animali per mettersi in salvo, solo la bella Dea dell’amore e dell’Armonia si è attardata non sapendo cosa fare. Venere è lenta, incapace di reagire prontamente alle avversità. Non conosce lo slancio reattivo del suo amante e opposto Marte. Così presa dal panico, mentre il vento impetuoso e distruttore di Tifone ha già iniziato a spazzare le strade dell’Olimpo ed essa corre sola e disperata, si getta alla meno peggio in un torrente e un pesce, sbucato dal nulla, si offre affinchè possa prendere le sue sembianze e fuggire via. Ecco i Toro spesso registrano la lentezza e l’apatia ansiosa della bella Maestra del Segno. Avvertono l’irrequietezza dei cambiamenti incipienti ma spesso sono gli ultimi a mollare gli ormeggi e e fare quello che andrebbe fatto. Trascinano l’aratro di cui sono spesso schiavi, quel giogo di situazioni, relazioni, attaccamenti che li confina in una routine faticosa e deludente fino all’ultimo possibile minuto. In questo momento storico dunque i Toro potrebbero avvertire più di altri l’instabilità del cambiamento, di un momento che vuole pagine voltate ed equilibri rimessi in gioco, ora non fra mesi. La sfida evolutiva del Toro in questo mese allora sarà accettare di gettarsi nel torrente senza sapere cosa accadrà. Magari potreste scoprire cari Toro che laddove non vedete soluzione o peggio ancora avvertite ostilità o pericolo potrebbero invece celarsi delle vere rivelazioni.

GEMELLI Le 12 fatiche di Eracle avranno mai una fine? -Marte entrerà in Sagittario il 4 Gennaio e questo rappresenterà l’ennesima fatica che chi vive l’energia dei Gemelli dovrà affrontare. Ed in effetti i Gemelli stanno registrando già da tempo una sorta di corsa agli ostacoli. Sono tante le prove fra le quali si sono dovuti barcamenare nell’anno appena trascorso. Prove di saggezza, di maturazione. Scatti di consapevolezza che potevano essere portati a casa solo attraverso accettazione e lavoro. L’opposizione di Marte potrebbe rappresentare l’ultimo banco di prova prima di un rilascio energetico che avverrà già dal 17 del mese e più avanti con il passaggio del sole in Acquario. Nel mito Eracle compie il suo lungo cammino delle 12 fatiche su consiglio dell’Oracolo di Delfi per ritrovare un senso alla propria esistenza andata alla deriva. E molti Gemelli hanno avvertito nell’anno passato l’esigenza appunto di trovare un senso nuovo e più autentico alla propria vita, molti hanno dovuto rivedere i propri obiettivi e hanno dovuto accettare di compiere imprese, talvolta titaniche, per cambiare sentiero e iniziare a camminare finalmente verso mete più consone o soddisfacenti. Ci siete quasi Gemelli! Stringete un pochino i denti e tenete a mente lo scopo, si trova giusto oltre qualche tensione generata da Marte all’inizio del mese, poi le cose fluiranno decisamente meglio e vi sentirete sollevati come non succedeva da tempo. Anche le 12 fatiche che Eracle affrontò ebbero un esito e vi troverete a comprendere, come nel suo caso, che l’unico senso è quello di essere parte di un cosmo con un ordine preciso, in cui ciascuno ha la sua posizione esatta. Avete quasi trovato la vostra.

CANCROPsiche senza Eros -Il celebre musicista Noel Gallagher, leader della band inglese Oasis, disse del fratello e collega Liam che spesso gli era parso nel suo vivere come “una forchetta costretta a vivere in un mondo di zuppe”. Ritengo che i Cancro si possano ritrovare in tale pittoresca definizione in questa fase della propria esistenza. Il 2019 ha registrato uno scivolare sempre più massivo dell’energia cosmica nell’archetipo opposto del Capricorno. Così mentre la chiamata karmica del Nodo Nord ha spinto molti Cancro a porsi domande esistenziali importanti per la prosecuzione del loro viaggio, il resto del Cielo ce l’ha messa tutta per azionare un risveglio in grande stile, a suon di perdite e riduzioni in molti casi. Molti Cancro hanno visto relazioni finire, professioni registrare momenti di down storico o tracollo. E la Crisi è la parola chiave di questo momento specialmente nella fase centrale del mese. La Luna Piena del 10 Gennaio con Eclissi nel segno farà lievitare di dimensioni molte questioni rendendole di difficile gestione, la grande congiunzione di Plutone e Saturno in Capricorno due giorni dopo avrà l’effetto di sbarrare quello che non si può più portare oltre, obbligando molti a scelte e decisioni a lungo rimandate. Nel Mito Psiche è l’amante adorata di Eros. La loro unione tuttavia è possibile solo finchè Psiche accetterà di indossare una benda durante i loro incontri rinunciando a conoscere l’identità del proprio amante divino. E’ una precauzione per evitare la furia di Afrodite, gelosa morbosamente del figlio. Quando Psiche contravviene all’accordo per curiosità e si rende conto di chi sia il proprio compagno, se ne deve anche separare immediatamente. Pena la vita. Sola si dispera. Affonda nella depressione, nel rifiuto della propria condizione, fin quando non comprende che piangere serve a poco, che quell’abbandono alla malinconia non le ridarà l’amato. Piuttosto la strada da percorrere è rimboccarsi le maniche e compiere le imprese che Afrodite le porrà inanzi per riconquistare l’amore del figlio . Cari Cancro il mito ci fa luce. Anche per voi è arrivato il tempo di scelte e di lavoro. Di accettazione di quel che è rimasto e di quel che è andato via. La Luce inizia sempre e solo dal buio.

LEONELa piccola fionda di Davide– Il Cielo di questo mese farà soffiare un forte vento di cambiamento per i Reali dello Zodiaco. Marte in Sagittario dal 4 Gennaio potrebbe mettere le ali a movimenti di liberazione che hanno a che fare con il vostro piano B. Il piano caro allo Spirito. Quel piano di liberazione dalle catene del potere altrui che molti Leone devono portare a termine come compito evolutivo in questa esistenza. Nell’astrologia antica di cui ci narra Alice Bailey il Leone rappresentava la tappa intermedia dello zodiaco, che vedeva nel Capricorno l’ultima stazione. La congiunzione del 12 Gennaio di Plutone e Saturno metterà i Leone di fronte alla necessità di ripensare il proprio potere una volta e per tutte perchè non si può andare avanti per sempre recitando la parte del gattino anzichè quella Re della Foresta. Molti di voi saranno spaventati dalla prospettiva di ruggire in solitudine, assumendosi tutta la responsabilità del caso compresi eventuali fallimenti, ma Davide dopo tutto ci racconta la Bibbia stese il gigante Golia con una piccola fragile fionda e qualche sasso. Avete l’impressione che il vostro piano B sia la piccola fragile fionda? Provate a nutrire un pò di fede in quel progetto. In voi come padroni della vostra esistenza. Magari assisterete a veri miracoli.

VERGINE- Demetra Dea o mendicante?-Marte in Sagittario a inizio mese e la congiunzione del 12 Gennaio di Saturno e Plutone in Capricorno definiscono un quadro di maturità per il segno della Vergine. Il Cielo punta a un step energetico superiore, a dover guardare oltre il dettaglio, oltre il contingente, per acquisire uno sguardo lungo e consapevole sul futuro, e questo è uno sforzo che mette a dura prova i Vergine. Il cielo potrebbe portarvi in volata a recidere situazioni o relazioni stagnanti in cui vi dibattete incartandovi in quella ancestrale e oscura paura del cambiamento che funesta chi vive l’energia della Vergine. Ma i cambiamenti sono alle porte e questa volta rinviarli al mittente non sarà possibile. Non ci sono garanzie di riuscita. Non ci sono assicurazioni. E quell’emotività che spesso tenete chiusa a triplice mandata sotto il flusso della mente potrebbe con la Luna piena in Cancro fuoriuscire e parlarvi di bisogni profondi che non volete ascoltare per paura di dover apportare qualche cambiamento. Demetra è l’unica Dea del pantheon olimpico che rivolge la sua furia contro gli altri divini e lo stesso Zeus quando le sue istanze non vengono accolte. Ed è la Dea che per fuggire i cambiamenti imposti dal Reale fratello piuttosto abbandona l’Olimpo e accetta di vagare fra i mortali con le sembianze di una povera vecchia mendicante. Vi conviene sempre cari Vergine? Questa strenua opposizione a quello che deve mutare forma nella vostra vita? Sull’Olimpo si vive bene, fra i mortali la vita è dura e le loro piccole menti prive di luce. State in osservazione di quello che accadrà nel mese e contate fino a dieci prima di infuriarvi.

BILANCIA- L’efferata nascita della bellezza Venusiana– Il Cielo del mese certamente non parla di armonia o bellezza, cari Bilancia e neanche di pace. E’ piuttosto un Cielo di crolli, con grandi calcinacci e spazi vuoti, macolmi di polvere. E così potreste avvertire adesso l’energia del momento. Non c’è nulla al suo posto e questo vi rende inquieti. Sapete che certe cesure sono imminenti ma non trovate il coraggio di confessarlo a voi stessi, anche se siete in agitazione. Eppure i Bilancia sanno meglio di altri in questa fase esistenziale che il vuoto è l’unico presupposto del pieno. Che per sentirsi nuovamente completi sani e vitali il ciclo naturale ha bisogno delle sue potature. La Luna piena in Cancro a metà mese farà emergere una tensione emotiva che forse avreste preferito tenere a bada per non affrettare i tempi di certe scelte, ma funzionerà da catalizzatore. Avete diritto a più amore, più complicità, più condivisione Bilancia e queste sono mete che si possono ottenere accettando i vuoti momentanei. E’ la falce insaguinata di Saturno nel mito che evirando il padre Urano, consente la nascita di Afrodite/Venere dalle spume del mare. La bellezza ha sempre una genesi spietata nelle nostre esistenze. La natura lo sa. E anche voi dopo tutto. Mostratevi più saggi del vostro bisogno di ordine e perfezione.

SCORPIONE- La Magia letale di Ade– Ade è stato un figlio letale per il padre Saturno. E’ stato quello che in assoluto gli ha sferrato il colpo più basso. Utilizzando l’elmo magico dell’invisibilità per infilarsi di notte nel suo alloggio e derubarlo di tutte le armi. Lasciandolo solo e vulnerabile contro la folgore del fratello Zeus. E questo è un Cielo in cui la capacità degli Scorpione di mettere a segno i propri tiri è altamente stimolata. E’ il momento delle opportunità, in cui lo sfoggio di una vostra attitudine, talento o arte potrebbe condurvi lontano, potrebbe aprire possibilità rigenerative, cambi di vita, di abitudini, di passo o di respiro. Venere che passa nel segno dei Pesci il 14 Gennaio potrebbe rendervi più recettivi e capaci di captare il momento opportuno per dimostrare quello che valete. mentre la Luna in Piena il 10 con eclissi smusserà certe vostre angolosità caratteriali che in genere vi rendono poco inclini all’apertura e alla socialità. Ade agisce sotto traccia ma è quello che ottiene i risultati duraturi. Molti di voi hanno bisogno di ingranare una marcia diversa a questo punto dell’esistenza e i tempi sono assolutamente maturi. Non abbiate paura del vostro enorme potenziale magico!

SAGITTARIO- Era e le ingiustizie non più tollerabili-Era nel mito è la regina degli Dei. La moglie legittima di Zeus. Una moglie spesso dimenticata e certamente non rispettata. Il lato femminile della coppia reale degli Dei è un lato collerico e vendicativo. E’ il lato che avverte maggiormente le ingiustizie del resto. Con Marte nel segno questo mese i Sagittario potrebbero avvertire dentro la presenza di un radar per le ingiustizie proprio come la Regina degli Dei. Una speciale propensione a notare tutto quello che non solo non ha più ragione o motivo di esistere, ma che ha creato danno e seminato mancanza di equità. E le ire di Era sono spesso implacabili e sanguinarie. Sono ire degne di una Regina plenipotenziaria, con diritto di vita e morte sui suoi sottoposti. E sono ire che potrebbero generarsi soprattutto in ambienti in cui un cambio della guardia secondo il vostro apprezzamento sarebbe necessario. I Sagittario nella congiunzione di Saturno e Plutone vedono interessato anche il proprio maestro Giove, anch’esso in transito in Capricorno e sono fra quelli che sentiranno più di tutti la necessità di un reset. Di essere i promotori di un cambio di direzione se non di bandiera. Come l’Ariete il Sagittario avverte la necessità di una rivoluzione, di un cedimento di vecchie strutture muffe. Il mese vi consente la rottura degli argini che ancora vi trattengono qualunque sia la vostra personale campagna.

CAPRICORNO.- Quanto manca all’Isola dei Beati?- Vi sentite o no un pò le star del momento signori Capricorno? Ne avreste titolo. Il mese del vostro compleanno è anche il mese che ospita una congiunzione storica del vostro maestro Saturno con Plutone, accompagnata da Nodo Lunare Sud in transito e Giove nel segno. Molti di voi infatti stanno registrando delle “soglie karmiche” senza precedenti, come mi piace definire i momenti di grande passaggio esistenziale. Alcuni stanno mettendo al mondo figli, altri hanno compreso improvvisamente come superare schemi vecchi come il mondo, altri stanno chiudendo parabole lavorative per abbracciarne di completamente nuove, qualcun altro sta realizzando un sogno, qualcun altro sta comprendendo che il vero sogno era un altro. Fatto sta che Gennaio 2020 sarà un mese epocale per chi ha valori in Capricorno, sarà il mese delle grandi scelte, delle grandi rivelazioni, delle grandi decisioni, di quelle esperienze che cambiano completamente la faccia alla nostra esistenza, dandole un corso che sarà diverso comunque vadano le cose. Potrà essere molto faticoso da vivere, ma sarà un momento in cui i Capricorno toccheranno con mano il flusso dell’esistenza, la magia dell’eterno fluire che conduce verso mete misteriose e tira come un fiume impetuoso che non conosce domatori. Saturno nel mito è un tiranno che viene spodestato, ma molti non ricordano la sua funzione. Saturno liberò il mondo dall’oppressione di suo padre Urano e permise la cosmogonia di un mondo che non distingueva l’alto dal basso, la notte dal giorno, il cielo dalla terra. E non si può mettere alla porta facilmente un individuo di tale carisma e spessore. Infatti la sua detronizzazione tenne impegnati per anni Zeus e i suoi fratelli e quando finalmente riuscirono ad esautorarlo di lui si sa soltanto che venne confinato nel Tartaro. Secondo la tradizione Orfica invece Crono/Saturno avrebbe avuto accesso a un regno di luce chiamato Isola dei Beati dopo una riconciliazione con il figlio Zeus, ormai Re. La fatica di mollare la presa su certe questioni operando delle scelte nella nostra vita crea le basi per una luce successiva difficilmente immaginabile come nel caso di Saturno. Consentitevi di porre fine a questa grande fatica cari Capricorno, lasciate la sedia delle vostre convinzioni più radicate. Il Cielo ve lo chiede. Oltre l’isola dei Beati è un luogo concesso a ben pochi nel mito, forse attualmente soltanto a voi sull’intera Ruota dello Zodiaco.

ACQUARIO- Le catene di Prometeo-Nella terra il Cielo si trova confinato in uno spazio angusto ed è la sensazione che molti Acquario hanno sperimentato nel corso del 2019. Molti hanno subito la pesantezza della materia accusando problemi fisici, piccoli o grandi o questioni legate al rapporto con la materia, con il denaro, con la stabilità. Molti si sono sentiti annegare nel dovere. E l’accento che il mese pone ancora nell’elemento terra con la grande congiunzione di Plutone e Saturno in Capricorno potrebbe esasperare la sensazione di laccio che molti Acquario stanno sperimentando nelle proprie esistenze. Saturno, sotto reggitore del segno, si unisce al Dio degli Inferi, del sottosuolo, di quelle profondità speleologiche che non appartengono al regno celeste dell’Acquario. E i portatori di valori in questo segno stanno sperimentando il giogo della materia, il suo ricatto, il dover fare per dover campare. Nel mito del resto i conti tornano. Prometeo, l’insubordinato Titano che ruba il fuoco agli Dei per farne dono agli uomini, viene punito da Zeus per il misfatto con una crudeltà che il Re degli Dei difficilmente sfodera con i suoi sottoposti. Lo fa incatenare infatti al costone di una montagna affinchè un enorme rapace possa divorargli le interiora ogni giorno. La roccia è simbolo della materia che è il luogo di dolore del buon Prometeo. Simbolicamente il dovere, la concretezza, le regole sono il tavolo di tortura per gli Acquario che durante questo mese registreranno il punto di rottura. Quello sbarramento che permetterà loro di prendere certe dovute distanze e spiccare un volo, o ritagliarsi uno spazio di libertà agognato già da molto. Il tutto però si renderà più manifesto solamente dal 17 Gennaio con il passaggio di Mercurio nel segno ad anticipare l’ingresso del Sole nel giorno del 21. Ci siete quasi. E’ quasi arrivato il momento del basta cari Acquario.

PESCI- La benda che deve cadere dagli occhi –Il mese è denso di grandi emozioni. Ci pensa la Luna Piena del 10 Gennaio con Eclissi in Cancro a far salire il vostro termometro interiore, quello dell’Anima. E molti Pesci negli ultimi tempi hanno avvertito il richiamo di questioni importanti, di questioni che hanno a che fare con la propria missione più vera. Hanno dovuto accogliere delle rivelazioni più o meno sconcertanti, in molti hanno vissuto quasi dei miracoli. Si sono verificate in questo ultimo anno cose che difficilmente molti Pesci avrebbero pensato o creduto possibili in altri frangenti della loro esistenza. Il punto è che questi accadimenti adesso hanno bisogno di un ruolo, di una posizione, di un collocamento nella vita di ogni giorno. Il flusso in cui avete saputo immergervi nel corso degli ultimi tempi ha bisogno adesso di diventare una realtà concreta. Dovete stringere il pugno per tenervi quello che avete ricevuto. Il Cielo propende per la concretezza in questo momento anche se avreste voglia di restare nell’indefinitezza delle vostre intuizioni. Vi darà modo di passare all’azione. Venere in transito nel segno dal 14 Gennaio sposterà l’accento sulle questioni relazionali che sono il territorio dei piccoli o grandi miracoli che i Pesci hanno visto accadere nelle loro esistenze. Ci sono relazioni da stabilizzare, a cui dare una forma. A cui dare un nome. E i Pesci in genere nutrono un arcano timore di definire le cose a cui sono maggiormente legati. Quando lo fanno hanno paura che le cose possano svanire, un pò come capita a Psiche nel mito quando decide di liberarsi della benda per vedere in faccia il suo sconosciuto amante e scoprirne la vera identità. Infatti sapere che si tratta di Eros il Dio dell’Amore in persona ne decreta la perdita. Eros non può più amarla altrimenti la gelosia di Era le sarebbe letale. I Pesci che devono passare all’azione vivono il ricatto della perdita. Sarà lo scoglio di questo mese. Non abbiate paura di quello che avete visto, intuito o osservato. E’ proprio quello che credete, forse anche meglio. E’ tutto reale Pesci e sta accadendo proprio a voi.

e questo per Gennaio è tutto.

Sempre vostra e sempre a servizio

Francesca Spades

Se desideri un consulto astrologico con me oppure partecipare al mio Corso di Astrologia su Facebook Zodiaco del Risveglio puoi scrivere a questa mail:francescaspades@gmail.com

(Immagine: Marina Mika on Pinterest)

2 risposte a "Il MitOroscopo: Gennaio 2020 (segno per segno)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...