Capricorno. I sogni son desideri.

26 Dicembre 2018

Il Capricorno mi ha sempre fatto pensare a molte fiabe come archetipo. Cenerentola mi sembra una di quelle più calzanti. La poverina infatti impara subito che la vita è dura. Sua madre muore in tenera età, il padre si risposa con una megera acida corredata di due figlie brutte e crudeli. Impara che se vuole un tetto sulla testa ci sono regole dure da rispettare, lavoro da portare a termine, mani screpolate. La confinano a vivere in una soffitta gelida in cui i suoi migliori amici sono i topi. Si domanda chi sono io? Una sguattera? Una cameriera al più. Ma accetta e lavora sodo fino a quando la sua bellezza, il suo buon carattere, la sua forza non la portano per un caso fortuito davanti al più bel partito del Regno. Il principe delfino in persona, futuro Re. Sangue blu, grande pedigree e albero genealogico. Il quale non può che prendersi una sonora cotta per lei e cercarla in giro per tutto il Paese quando lei, per obbedire ovviamente a una regola, scappa allo scoccare della mezzanotte dalle sue braccia appassionate. Ecco il Capricorno è esattamente come Cenerentola. Il suo reggitore Saturno, maestro del Karma, delle prove, dei sacrifici ma anche e proprio per questo della crescita spirituale, somministra regole e grandi insegnamenti alle persone che nascono con forti valori in questo segno. La loro parabola è quella di diventare solidi, costruirsi una struttura imparando in solitudine dalle legnate somministrate dalle vita. Questo ovviamente può condurre come al solito a due risultati. OTTAVA BASSA: le legnate e le prove costruiscono una grande corazza attorno al Capricorno, rendendolo chiuso diffidente, necessitante di rifugiarsi nel lavoro per fuggire ai coinvolgimenti emotivi di qualunque tipo. Giudicante perché vittima della stessa legge che ha piegato la sua vita, in poche parole Cenerentola se non avesse sposato il Principe e fosse rimasta tutta la vita a servire cappuccini a letto alle sorellastre. OPPURE OTTAVA ALTA: le prove e le eventuali legnate diventano per il Capricorno il fuoco che forgia la sua anima, quella pressione immensa con cui la terra plasma diamanti nelle sue viscere. Allora il Capricorno diventa il capo autorevole e giusto, il padre per le anime che verranno dopo le sue conquiste, forte e magnanimo, in grado di guidare gli altri, di fornire struttura e giustizia a chi ne avrà bisogno. Una roccia. Un pilastro per la comunità. In pratica Cenerentola che accetta di sposare il Principe e diventare la First Lady del Regno. Magari illuminata perché passata per le gravi prove di una povera sguattera. Auguri a tutti gli amati Capricorno ovviamente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...